Beppe Cunico ritorno al passato foto

Beppe Cunico: ritorno al passato

Beppe Cunico: ritorno al passato, tra Prog e grande Rock d’autore.

Esce “Passion, Love, Heart & Soul” il primo disco di Beppe Cunico (anche in una una preziosissima edizione in vinile).

Si torna al passato, si torna quando i dischi erano “concetti” dipanati lungo tutto l’ascolto, si torna a quando il prog tesseva trame per niente vincolate alla forma ed il rock si coniugava dentro mosaici naiff e ribelli, di rivoluzione ma, prima di tutto, di grande espressione spirituale. E Beppe Cunico incarna tutto questo con un lavoro che attinge a quello scenario li, i Genesis su tutto probabilmente, senza privarsi di tinte quotidiane di rock classico, sfumature di forme pop e qualche spruzzata di metallo ferroso. Si intitola “Passion, Love, Heart & Soul” il suo disco che – se mi si concedete la libertà – definirei un concentrato di passione e umanità, di quotidiana battaglia e di spiritualità… Un disco che troviamo anche in una preziosissima release in vinile altamente curata nei suoi tanti aspetti grafici. Un disco “pesante”, in senso bello s’intende…

Beppe Cunico foto

Beppe Cunico: ritorno al passato, tra Prog e grande Rock d’autore – la nostra intervista esclusiva

Nuovo singolo per celebrare la voce di questo disco. “Unleash the Beauty” perché questa scelta?

Perché per salvare il mondo dall’autodistruzione, per ricreare una società colta e istruita, bisogna far emergere la bellezza nel senso più ampio del termine. La bellezza nella musica, nell’arte, nei gesti quotidiani e nei sentimenti migliora la vita. E questo bellissimo dono non dobbiamo sprecarlo.

 

Un lavoro imponente, non c’è che dire… l’avevi in mente così dall’inizio oppure ha preso forma pian piano?

Il progetto è cresciuto pian piano. Premetto che arrivo da un passato come batterista e fonico e la scintilla che mi ha trasformato in cantautore è arrivata cinque anni fa durante un concerto di Steven Wilson, a Trieste. Quel l’evento mi ha spinto ad imparare a suonare la chitarra ed a cantare. In primis volevo tradurre le emozioni provate in quell’occasioneo e poi volevo condividere le mie esperienze, suonando il tipo di musica che mi ha cresciuto fin da bambino.

 

Quanto spazio hai lasciato all’improvvisazione?

Molto direi. Mi sono lasciato sempre trasportare dall’istinto, buttando giù gli accordi che più suonavano in sintonia con ciò che volevo far sentire e vedere. Sicuramente il mio passato musicale mi ha aiutato molto nel creare ritmiche articolate, sopra le quali poi ho suonato le linee di basso, di chitarra e tastiere.

 

Il disco nel suo ascolto sembra non voler avere limiti. Sembra sfidare l’ascoltatore quasi in ogni traccia. Di limiti ne hai avuti o hai davvero fatto tutto quel che ti passava per la mente?

Non mi sono posto limiti, perché i brani dovevano rappresentare quello che la mia mente immaginava. Non mi sono mai curato della durata della canzone o se le parti strumentali erano troppo lunghe. Leggendo bene il testo si può capire le emozioni che la musica cerca di trasmettere. Ad esempio, in An Evening with Steven Wilson si può notare che finito il cantato si susseguono pianoforte ed assoli di chitarra che portano poi ad un finale in crescendo: questa è una parte che ho composto d’istinto, cercando di trasmettere il trasporto per la musica che ho ascoltato quella sera, proprio come ho scritto nel testo.

 

E a chiudere: dal vivo, ora che si potrà tornare in scena?

Ho già formato la band che mi accompagnerà dal vivo e stiamo provando lo spettacolo. Ad oggi ho già 4 date fissate, la prima il 30 luglio prossimo. Sono super emozionato perché il mio ultimo concerto come batterista risale a più di 30 anni fa e, per la prima volta nella mia vita, sarò davanti al pubblico a cantare e suonare, e non vedo l’ora.

 

https://www.youtube.com/watch?v=XunZ4lyOQYY

 

Marco Vittoria

Sono Marco Vittoria, futuro architetto con l’hobby della scrittura. Appassionatissimo di musica, cinema ed arte, con una predilezione verso tutto ciò che riguarda gli anni ottanta e la pop art.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookGoogle Plus