IMG-20191205-WA0030

CARLO CANCELLIERI ‘NA VITA IN TUTA – Confessioni dell’uomo del backstage

C’erano Francesco Totti, Simone Inzaghi e Giovanni Malagò, ma il vero protagonista è stato lui. Carlo Cancellieri, vero outsider e uomo ombra del mondo del calcio, ha presentato ieri sera con una spontaneità trascinante il suo primo libro rivelazione ‘Na vita in tuta. Confessioni dell’uomo del backstage (Male Edizioni di Monica Macchioni), alla presenza di amici e personaggi noti dello sport, dello spettacolo e del giornalismo italiano. E così nel salotto riservato del MAXXI di Roma, il colpo d’occhio era di quelli delle grandi occasioni, dalla presidente del Museo Giovanna Melandri e l’ex ministro Annamaria Cancellieri a Ilary Blasi, Martina Stella, Michela Quattrociocche, dai giornalisti Jacopo Volpi, Fabrizio Maffei, Massimo Giletti, Donatella Scarnati al mister Gigi Del Neri, Fabrizio Cicchitto, Katia Noventa e Massimiliano Buzzanca. Molti di loro sono personaggi chiave, con nomi di fantasia ma decisamente riconoscibili, del libro di Cancellieri, che con lo pseudonimo di Caddo racconta se stesso attraverso ricordi e aneddoti reali vissuti con i suoi amici di sempre. Un po’ quello che vorremmo raccontare tutti, con la sola differenza che i suoi amici sono Totti, Inzaghi, Mancini o Aquilani e le loro famiglie, con i quali ha attraversato la sua vita e ha costruito le sue esperienze nel mondo del calcio. Con grandissimo affetto ma anche con qualche delusione, raccontata con delicatezza ed evidente sofferenza umana, nei confronti di alcuni. Cobra, Leone, Aquila, Lupo sono gli amici di Caddo, il protagonista del libro, che gravitano intorno all’universo del Circolo più famoso di Roma e della Lega Calcio a 8. E Caddo è un ragazzo, poi un uomo, che ha sempre vissuto con coraggio, rialzando ogni volta la testa e andando avanti con tenacia, e che oggi ha la consapevolezza che la felicità, quella più vera, non è legata al denaro, né alla qualificazione sociale o al potere, ma alla capacità di essere sempre se stessi. Liberi da convenzioni o da condizionamenti all’inseguimento dell’amore e dell’anima gemella. Come dice lui, I’m chasing Love (inseguo l’Amore, ma quello con la A maiuscola).

Caddo/Carlo racconta che le sue passioni sono il calcio, la finanza e il suo rapporto meravigliosamente complesso con le donne, che proprio non riesce ancora a risolvere con successo, al contrario dei risultati che ottiene con le sue riuscitissime tattiche in campo sportivo, aggiungiamo noi. Ma qui viene in suo aiuto Francesco Totti, che nella veste di amico che lo conosce da sempre, ha evidenziato come forse il suo ostacolo alla ricerca della donna ideale sia, oltre al suo romanticismo estremo, il fatto che vorrebbe mettere su famiglia con ragazze di venti anni: “A Ca’ una ventenne non vuole passare le serate sul divano a vedere le serie televisive. Se tu ti lamenti che non trovi l’amore e cerchi solo ragazze più giovani di te, allora ti sei risposto da solo”. Saggezza del Capitano.

CARLO CANCELLIERI
‘NA VITA IN TUTA
Confessioni dell’uomo del backstage
Male Edizioni Editore, Dicembre 2019

Carlo Cancellieri nasce a Roma nel 1976 da una famiglia della media borghesia. Consulente di pianificazione finanziaria e di strategie calcistiche (è talent scout di calcio), è appassionato di arti figurative e musica. Una sensibilità artistica che manifesta anche con le interpretazioni musicali e con la scrittura.
‘Na vita in tuta è il suo libro d’esordio, ma tra i suoi scritti giovanili è conservato il racconto inedito L’incompreso.

Redazione

Inserito dai Redattori di "Vento nuovo". Quotidiano di informazione, cultura, innovazione, economia, arte, fashion, gossip, sport, fondato a Roma nel 2009 ( n. 43/2010)

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookPinterest