SINERGIAFOLLIA 1

I SINERGIAFOLLIA: un esordio pop italiano

Esce il primo lavoro in studio dei SINERGIAFOLLIA: in rete il video ufficiale

Si intitola “Seguimi” il primo disco dei SINERGIAFOLLIA. Un Ep di 6 inediti in studio di bel pop italiano. Musica leggera, contaminata d’amore e di semplicità. Un sound acqua e sapone che didascalicamente si tiene ancorata alle vecchie e celebri scuole di pensiero del bel canto italiano senza mai uscire dal seminato della forma canzone pop per eccellenza. Il singolo e il video ufficiale del brano “Apri le tue braccia” mette in scena tutto questo restituendo ampio significato alla definizione di pop d’autore. Quando strutture, arrangiamenti e liriche sono devote al pubblico della vita quotidiana.

Un esordio di grande tradizione italiana. Come mai non avete preso direzioni più indie come va di moda oggi?
Per fortuna la musica offre percorsi vari da seguire noi abbiamo elaborato le nostre composizioni le nostre idee e la nostra musica completamente scevri da un discorso commerciale seguendo le nostre inclinazioni per offrire un prodotto fatto di noi, in questo nostro primo EP Seguimi siamo stati fedeli alla nostra storia di cover band non utilizzando elettronica per valorizzare il suono dello strumento che suoniamo.

Elettronica… negli impasti sonori di questo futuro sembra essere un elemento portante per la scrittura della nuova musica italiana. Voi invece come la considerate?
L’elettronica ha affascinato tutti in passato ci siamo riempiti le sonorità con sintetizzatori e modulatori ma poi ci siamo resi conto che suonare i classici strumenti ci riempie di soddisfazione e i suoni sono belli e sudati.

Un esordio oggi, forse durante uno dei periodi più bui per la discografia italiana. Che significato restituite e che responsabilità affidate ad un esordio come questo?
Il pubblico è cambiato la discografia è legata a certi canoni di commercializzazione che favoriscono la produzione di musica ripetitiva fatta in casa. Tuttavia il fermento che c’è per la musica emergente con artisti interessanti e validi che ricercano della musica qualcosa di proprio ci dà speranza e noi ci sentiamo in qualche modo responsabili. Rischiamo di essere messi in un cassetto ma è un rischio che vogliamo correre e amiamo percorrere Ma siiii la nostra classica musica pop riuscirà sempre ad avere lo spazio che si merita.

Marco Vittoria

Sono Marco Vittoria, futuro architetto con l’hobby della scrittura. Appassionatissimo di musica, cinema ed arte, con una predilezione verso tutto ciò che riguarda gli anni ottanta e la pop art.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookGoogle Plus