logo

Presentato il PeFest con una conferenza stampa all’Hotel Villa Maria (Contrada Pretaro, Francavilla al Mare, Ch)

Presentato il PeFest con una conferenza stampa all’Hotel Villa Maria (Contrada Pretaro, Francavilla al Mare, Ch).

DSCF8188

(nella foto da sinistra verso destra: Massimo Magri, Angelo Valori, Marco Alessandrini, Giovanni di Iacovo, Giacomo Cuzzi e Raffaele De Ritis)

Hanno partecipato il presidente dell’Ente Manifestazioni Pescaresi, Angelo Valori, il direttore artistico di Funambolika, Raffaele De Ritis, il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, gli assessori al Turismo e ai Grandi Eventi, Giacomo Cuzzi e alla Cultura, Giovanni di Iacovo oltre a  Massimo Magri, direttore del Conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara.

DSCF8178(nella foto: Angelo Valori)

Angelo Valori: “Abbiamo lavorato molto sulla qualità, abbiamo voluto rilanciare (e lo potete vedere dal numero di eventi) l’estate pescarese.

Il Pescara Jazz giunge alla 45° edizione (che significa un’importante qualifica che caratterizza ed identifica la nostra città) e vive con essa un momento di transizione; abbiamo cambiato la struttura del festival stesso senza però produrre innovazioni radicali; non presenteremo più i doppi gruppi in ogni serata; abbiamo pensato poi insieme alla presenza di ospiti internazionali quali i Manhattan Transfer (un gradito ritorno), cinque pianisti eccezionali con un omaggio a Thelonius Monk nel centenario della sua nascita ed anche ad ospiti italiani quali Paolo Fresu, Stefano Bollani (con Uri Caine!) e Ada Montellanico a cui abbiamo affiancato una serie di giovani talenti under 35 grazie ad alcune partnership come ad esempio il Conservatorio di Pescara;  abbiamo avviato collaborazioni con l’Europe Jazz Network, l’associazione europea dei festival, Aic, associazione dei conservatori. Abbiamo pensato di creare un marchio per questi artisti giovani: Pescara Jazz Messengers.

Abbiamo inoltre voluto puntare sulla produzione con la Pescara Jazz International Orchestra che vede musicisti under 35 italiani e rappresentanti di college, università e conservatori stranieri provenienti dagli Stati Uniti e dai paesi europei.

Questo complesso di attività  ha ricevuto un consenso  importante da parte di Ted Gioia, uno dei critici e storici italiani del Jazz più importanti, che ha curato la cartella stampa. Una cosa che ci inorgoglisce molto. Ricordo inoltre che il 22 giugno ci sarà Ian Anderson, figura storica del Rock che aprirà la stagione, il 7 luglio ci sarà invece Steve Hackett, un altro graditissimo ritorno ed infine la cantautrice statunitense Lp il 31 luglio.

Ringrazio infine Alhena Entertainment ed Elite Agency che collaborano con noi per l’organizzazione di queste serate. Queste sinergie che stiamo cercando di attivare sul territorio presentano un Ente Manifestazioni Pescaresi sempre più aperta a collaborazioni con altre Associazioni ed Enti, quali il Comune di Pescara.

Per la prima volta il festival si chiude con una nostra partecipazione al Teatro D’Annunzio  alla “Notte Bianca dell’Adriatico a cui abbiamo aderito in maniera entusiastica”.

DSCF8179(nella foto: Raffaele De Ritis)

Raffaele De Ritis: “Undici anni sono tanti per una manifestazione che era innovativa; nel 2007 quando abbiamo iniziato in Italia non esisteva il concetto di “circo d’innovazione”; siamo stati il primo festival che è riuscito a strutturare questo linguaggio emergente. Siamo riusciti ad essere trasversali sia al mondo della tradizione che a quello dell’innovazione contemporanea. Abbiamo creato a Pescara un evento che non esisteva altrove.

 Luigi Sacco, uno dei più importanti studiosi di economia della cultura (tra l’altro pescarese), ha detto che Funambolika nel nostro territorio è forse l’unica intuizione innovativa che sappia parlare al mondo degli ultimi trent’anni. Io credo che sia l’unica iniziativa basata sulla scoperta; gli spettatori di tutte le età, di tutti i flussi culturali pagano un biglietto per cose che non conoscono.

 Ricordo che in una delle prime interviste che feci al New York Times dissi: “il circo è il primo spettacolo dal vivo che vede un essere umano. Ci rimane poi per tutta la vita…”. Iniziamo all’Ex Cofa con il circo El Grito (che avevamo già ospitato) in uno spettacolo che si protrarrà per sei giorni. Debutterà proprio a Pescara dopo un anno e mezzo di work in progress e si intitola “Johann Sebastian Circus”. Parte dal simbolismo della musica di Bach ed è stato coprodotto dalla fondazione lirica Pergolesi. Poi abbiamo i due grandi appuntamenti al teatro D’Annunzio: “Humans” è forse il più prestigioso che abbiamo quest’anno. La compagnia australiana Circa esiste da dieci anni ed è considerata da molti il più grande ensemble acrobatico del mondo. Stiamo lavorando con loro da due anni per presentarlo in anteprima qui e verrà proposto poi al festival di Edinburgo, il più grande festival artistico del mondo.

Il 4 luglio poi ci sarà il Gran Galà du Cirque che avrà fra i vari ospiti Victor Kee, il più grande giocoliere del mondo (statunitense ma di origine ucraina) che ha oltre 13 milioni di visualizzazioni. Quest’anno inoltre come il festival Jazz celebriamo le nuove generazioni ed ospitiamo un numero nuovissimo che viene dalla dinastia Togni che debutterà proprio da noi

Angelo Valori: “il festival verrà completato da due spettacoli di danza e da “Chiare Fresche Dolci… Storie”, una manifestazione che non fa parte del cartellone ma che integra il programma del Teatro D’Annunzio e che comprende spettacoli di teatro per ragazzi. Ringrazio inoltre i consiglieri di amministrazione,  ovvero Carla Tiboni, Antonio Tiberio, Nicola Maiale e Marco Di Giacomo senza cui non avremmo potuto far niente. E poi il presidente del collegio revisore dei conti, Francesco Verì, e la storica collaboratrice Mery Cipriani”.

DSCF8183(nella foto: Marco Alessandrini)

Marco Alessandrini: “Una considerazione: un cartellone che dura da sessantacinque anni è un pezzo di storia cittadina. Nei novant’anni della vita della città di Pescara l’ente Manifestazioni ha contribuito nella crescita culturale. Come ogni anno penso che è come il miracolo del sangue di San Gennaro: ogni anno seppur con crescenti difficoltà, uomini e donne di buona volontà spendono le loro energie per garantire una continuità di questo “colosseo culturale” con un cartellone che è sempre all’altezza della storia della manifestazione. Sono molto contento di ciò che inizierà il 22 giugno e vi dò appuntamento a questa estate 2017 all’insegna della qualità, della tradizione e della storia con l’idea che vogliamo continuare ed essere sempre all’altezza di quanto fatto finora”.

DSCF8190(nella foto: Giovanni Di Iacovo)

Giovanni Di Iacovo: “E’ vero… Da sessantacinque anni  l’ente Manifestazioni è uno dei protagonisti assoluti dell’offerta culturale di questa città. Le cose che sono cambiate negli anni sono le difficoltà da superare abbattere ed il carico di lavoro, il grande impegno che è necessario per poter ottenere questo altissimo standard di qualità nell’offerta dell’Ente Manifestazioni. Per questo volevo ringraziare molto il nuovo consiglio di amministrazione. Il programma di quest’anno mi piace moltissimo per via della capacità di offrire linguaggi culturali diversi che possono divertire e coinvolgere tante generazioni di pubblico. Abbiamo il Progressive, il Jazz, il Rock… Tante declinazioni della musica che convivono nel PeFest. E poi c’è Funambolika che non la riterrei più una “novità” perché ormai appartiene al dna culturale di questa regione”.

DSCF8201(nella foto: Giacomo Cuzzi)

Giacomo Cuzzi: “Organizzare un calendario di eventi così valido è una cosa molto complessa. La parola internazionale non è abusata. Il turismo è un’industria seria che crea posti di lavoro e la nostra regione e la nostra città devono puntarci fortemente. L’altro giorno con il sindaco abbiamo fatto un incontro coi rappresentanti italiani della Camera di Commercio cinese che ci hanno suggerito di tradurre i nostri eventi e cartelloni nella loro lingua. Un dato che ci fa capire quanto gli eventi possano incidere sulla vocazione turistica. La sfida da qui al futuro sarà quella di investire fortemente su questa vocazione. E’ molto bello riscoprire luoghi significativi della città come ad esempio l’Ex Cofa che fino a qualche anno fa era un elemento di degrado della città; oggi è invece come area attrattiva, di eventi.  Ricordo inoltre la sinergia che si è creata per la Notte Bianca del 22 luglio (sperando nella clemenza del tempo). E’ stato un lavoro straordinario soprattutto per la completezza di questo cartellone con cui speriamo di intrattenere i pescaresi ed i turisti”.

DSCF8208(nella foto: Massimo Magri)

Massimo Magri: “Il Conservatorio è diventato in questi anni un partner affidabile e di qualità per tutti gli enti e le istituzioni non solo della città ma anche del territorio regionale. Quest’anno passerò il testimone ad Alfonso Patriarca convinto che consoliderà un lavoro già fatto e porterà il Conservatorio a raggiungere obiettivi sempre più prestigiosi. Mi fa piacere”.

Questo il programma completo del PeFest:

22 giugno:

Ian Anderson

21:00 Teatro D’Annunzio Pescara

 

29 giugno:

El Grito/JSCircus

21:15 Ex Cofa Pescara

 

30 giugno:

El Grito/JSCircus

21:15 Ex Cofa Pescara

 

1 luglio:

El Grito/JSCircus

2115 Ex Cofa Pescara

 

2 luglio:

Humans (Compagnia Circa)

21:15 Ex Cofa Pescara

 

3 luglio:

El Grito/JSCircus

21:15 Ex Cofa Pescara

 

4 luglio:

Gran Galà du Cirque

21:15 Teatro D’Annunzio Pescara

 

5 luglio:

El Grito/JSCircus

21:15 Ex Cofa Pescara

 

6 luglio:

El Grito/JSCircus

21:15 Ex Cofa Pescara

 

7 luglio:

Steve Hackett

2100 Teatro D’Annunzio Pescara

 

10 luglio:

Sensaction
Ada Montellanico Quintetto ft. Giovanni Falzone

21:00 Porto Turistico Pescara

 

11 luglio:

Nia Muziko Orchestra
Luca Mannutza Quartet

21:00 Porto Turistico Pescara

 

12 luglio

Voba Experience – Paolo Fresu & Uri Caine

2100 Porto Turistico Pescara

 

13 luglio

Duo Emanuela Di Benedetto Giulio Gentile – Pescara Jazz International orchestra

21:00 Porto Turistico Pescara

 

14 luglio

Manhattan Transfer

21:00 Teatro D’Annunzio Pescara

 

15 luglio:

Children of The Light – Danilo Perez, John Patitucci & Brian Blade

21:00 Teatro D’Annunzio Pescara

 

16 luglio

Five by Monk by Five

21:00 Teatro D’Annunzio Pescara

 

17 luglio:

Uzeb/ R3union

21:10 Teatro D’Annunzio Pescara

 

20 luglio:

Romeo Y Julieta – Tango

21:00 Teatro D’Annunzio Pescara

 

21 luglio:

Stefano Bollani

21:00 Teatro D’Annunzio Pescara

 

22 luglio:

Pj Meets Europe

21:00 Teatro D’Annunzio Pescara

 

23 luglio:

Traviata/Casadei

21:00 Teatro D’Annunzio Pescara

 

31 luglio:

Lp

21:00 Teatro D’Annunzio Pescara

 

12 agosto:

Tango Historias

2100 Teatro D’Annunzio Pescara

 

Info e prevendite:

Lungomare C. Colombo 122

Pescara

085.4540969

orari: 10-13 e 17-19.30

Circuiti Ticketone.it e Ciaotickets.com

Marco Vittoria

Sono Marco Vittoria, futuro architetto con l’hobby della scrittura. Appassionatissimo di musica, cinema ed arte, con una predilezione verso tutto ciò che riguarda gli anni ottanta e la pop art.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookGoogle Plus