schifa 2

Matteo Schifanoia: esordio tra ironia e denuncia

Si intitola “Lo Scapolo” l’esordio di Matteo Schifanoia, pubblicato da Artis Records / Edel. Un lavoro originale che tratta il tema della crisi e ci fa ironia e scanzonata denuncia. In rete il video ufficiale della title track del disco

Essere scapoli? Regole e controindicazioni nel vademecum di Matteo Schifanoia. Un esordio cantautorale molto ispirato e decisamente divertente, ironico, geniale per alcuni tratti. Ripercorrendo mood classici e strutture assolutamente conosciute, spolverando ritmi e generi che abbracciano oltre 70 anni di storia, dal classico rockabilly al più moderno rock/indie, Schifanoia ci regala un disco che non ha presunzione ma sa bene di piacere. E noi lo sottolineiamo mettendo anche in bella mostra il video di lancio del singolo “Lo Scapolo” che al disco regala un titolo assai incisivo. Irreale o surreale? A voi la scelta…

Il cantautore della crisi. Insomma perché ti hanno dato questa etichetta? Ti piace?
Innanzitutto per dovere di cronaca è giusto dire che non sono un cantautore ma un cantassurdautore. Poi: premetto senza approfondire che le etichette non mi sono mai piaciute, credo che qualcuno si sia espresso così perché tratto l’attualità e quindi è impossibile prescindere dalla crisi che stiamo vivendo, oltre al fatto che un mio brano si intitola “crisi rock”.

E allora dicci cos’è la crisi secondo te…tu che parli di “Crisi Rock”…
E’ una crisi rock perché da quando è scoppiata, ormai diversi anni fa, non è ancora passata e sembra avere tutte le carte in regola per durare, si tratta di una crisi che deriva dal collasso del sistema capitalistico occidentale, non poteva che essere rock. Essendo il nostro un sistema basato sull’economia è chiaro che se va in crisi l’economia tutto il resto va in crisi, l’essere umano in primis.

Crisi nella canzone…quindi fare il cantautore, oggi che significa?
Niente, non significa più niente perché la canzone e la musica non hanno più il loro posto nella società come lo avevano una volta e i cantautori siccome devono fare tutto da soli (cercare visibilità, cercare sponsor, cercare di campare, etc.) non hanno più tempo da dedicare alla ricerca e alla scrittura.

Marco Vittoria

Sono Marco Vittoria, futuro architetto con l’hobby della scrittura. Appassionatissimo di musica, cinema ed arte, con una predilezione verso tutto ciò che riguarda gli anni ottanta e la pop art.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookGoogle Plus