Borgate dal vivo

Riparte con Enrico Lo Verso dal 23 novembre la stagione teatrale al Fassino di Avigliana

Da novembre a giugno, una lunghissima stagione teatrale condita di grandi nomi, preziose collaborazioni e un’offerta multidisciplinare per tutti.

La gestione e la direzione artistica sarà affidata a Revejo,  che proprio ad Avigliana ha portato negli ultimi due anni grandi nomi all’interno del  festival Borgate dal vivo. Così, dopo Elio Germano, Guido Catalano e Giuseppe Cederna, ecco un progetto che porterà in tutto ad Avigliana ben 21 spettacoli.

Spettacoli pensati in forte relazione con il territorio e con una coerenza di temi che possa portare gli spettatori a una riflessione sull’uomo e sulla società moderna, con unno sguardo al recente passato e uno proiettato sul futuro. Non manca nemmeno una certa continuità con il passato, con Piccola Compagnia della Magnolia presente in cartellone.

Sette i serali in programmazione. Si parte venerdì 23 novembre con un grande interprete del cinema italiano, Enrico Lo Verso, recentemente al cinema nelle sale nei panni di Michelangelo. L’affascinante attore aprirà la stagione con la sua interpretazione di “Uno Nessuno Centomila”. È noto il legame di Pirandello con il nostro territorio e il lavoro di Lo Verso sta ottenendo successi e riconoscimenti in tutta Italia.

A gennaio Chiara Buratti sarà in scena  con “L’ultimo giorno di Sole”, con testi e musiche dell’indimenticato Giorgio Faletti.

A febbraio Simone Cristicchi porterà in scena per la prima volta in Piemonte “Esodo”, un racconto per voce, parole e immagini, di una storia del nostro paese.

Chiusura con il multi premiato spettacolo “W la mafia”, della compagnia siciliana Prima Quinta.

Il teatro per la stagione 2018/2019 farà parte di una prestigiosa rete, insieme a Rivoli Musica e Balletto Teatro Torino, che porteranno ad Avigliana alcuni dei loro spettacoli.

A completare la proposta 4 appuntamenti per le famiglie che saranno come sempre la domenica pomeriggio dedicati ai più piccoli con protagonisti amati da tutti: da Babbo Natale alla Pimpa, passando per la Gabbianella e il Gatto e il Mago si Oz.

Non mancheranno 5 mattinate dedicate alle scuole di ogni ordine e grado.

Il neo direttore artistico Alberto Milesi presenta così la stagione del Fassino: “Abbiamo voluto dare spazio alle storie. Storie di uomini. Storie capaci  di insegnarci qualcosa. Con uno sguardo attento al nostro tempo e un legame forte con questo territorio. C’è spazio per i più piccoli e per le loro famiglie, con spettacoli pensati per divertire e avvicinare tutti al teatro. Quattro pomeriggi per stare insieme vivendo avventure bellissime. L’offerta per le scuole vuole mostrare ai ragazzi un teatro affascinante e capace di far maturare nuove riflessioni sulle quali ragionare insieme”.

Per info e prenotazioni: info@borgatedalvivo.it , www.borgatedalvivo.it

Marco Vittoria

Sono Marco Vittoria, futuro architetto con l’hobby della scrittura. Appassionatissimo di musica, cinema ed arte, con una predilezione verso tutto ciò che riguarda gli anni ottanta e la pop art.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookGoogle Plus