Angelo Valori in conferneza

Presentata la 66° stagione dell’Ente Manifestazioni Pescaresi

Presentata la 66° stagione dell’Ente Manifestazioni Pescaresi.

Teatreo dell’evento il Villa Maria Hotel alla presenza di rappresentanti delle istituzioni, esperti del settore, artisti, giornalisti e appassionati.

A fare gli onori di casa il presidente dell’EMP Angelo Valori, in rappresentanza di tutto il cda.

Al tavolo dei relatori, oltre all’ideatore e direttore artistico di Funambolika, Raffaele De Ritis, il sindaco di Pescara Marco Alessandrini e l’assessore comunale alla cultura Giovanni Di Iacovo.

Il presidente del Marina di Pescara, Luca Di Tecco e Francesco Di Filippo dirigente della Regione Abruzzo (dipartimento Cultura, Turismo e Paesaggio).

Ha mandato i suoi saluti – tramite il direttore artistico dell’Orchestra sinfonica abruzzese, M° Ettore Pellegrino – il sindaco di Chieti Umberto Di Primio.

Sono poi intervenuti: l’ex prefetto di Pescara Vincenzo D’Antuono e Patty Marinucci (rispettivamente presidente e vicepresidente dell’associazione Amici dell’Ente manifestazioni pescaresi).

Una nota di colore – nel vero senso della parola – è stata la riproduzione, alle spalle dei relatori, di un quadro che il pittore Mark Kostabi ha creato per l’occasione: un quartetto jazz con il Ponte sul mare alle spalle. “Come ha detto il sindaco in un convegno europeo tenutosi recentemente al conservatorio Luisa D’Annunzio – ha ricordato il presidente Valori – Pescara è la città dei ponti e non dei muri”.

Una bella sorpresa è stata poi la partecipazione dell’attore Enrico Lo Verso, coinvolto nel PeFest per Uno Nessuno e Centomila (il 5 luglio al D’Annunzio, regia di Alessandra Pizzi), e Le Metamorfosi, in programma per il 12 agosto, stesso palco.

Come dice il titolo stesso dell’opera – ha spiegato il protagonista – si tratta di uno spettacolo che cambia sempre. In questo è molto simile al jazz e all’improvvisazione”.

Gli stessi Alessandrini e Valori si sono poi passati il microfono: “Tornare a presentare la nuova stagione dell’Ente è per me motivo di gioia – ha affermato il primo cittadino – perché significa che si rinnova ogni anno il miracolo dello scioglimento del sangue di San Gennaro. Tra mille difficoltà l’Emp riesce sempre a proporre una programmazione artistica di qualità, merito questa volta della maestria del presidente e del suo cda”.

Dal canto suo Valori risponde sintetizzando la ricca e variegata programmazione, puntando molto su due aspetti: l’apertura alla città e alla regione, che mette in evidenza il carattere itinerante del festival e l’importanza dei partenariati (ad esempio la collaborazione con il Florian Metateatro che presenta Palla al centro e l’Orchestra sinfonica abruzzese), e l’internazionalizzazione bilaterale (star mondiali che verranno in città e artisti abruzzesi che andranno all’estero).

Con il cda – aggiunge proprio il presidente Valori – abbiamo inoltre deciso di coinvolgere spazi pubblici strategici, come piazza Muzii, in cui faremo eventi gratuiti, e villa De Riseis dove abbiamo predisposto un tendone da circo gonfiabile”. Sottolineando come la 46° edizione del Pescara Jazz coincida in realtà con il 50° anniversario del festival (nato nel 1969), il presidente Valori ha poi omaggiato Lucio Fumo “che per decenni ha guidato il Pescara Jazz tra intuizioni, competenze e determinazione“.

Complimenti per il lavoro svolto finora sono poi stati espressi dall’assessore comunale alla cultura Di Iacovo: “noto con piacere che si confermano le due linee forti dell’EMP, portare in città grandi nomi del panorama artistico internazionale e allo stesso tempo valorizzate talenti del territorio, creando contenuti culturali di qualità”.

Contenuti che vedono anche in Funambolika – 12esima edizione del Festival Internazionale del nuovo circo – la possibilità di unire tradizione e spinte innovative.

Così Raffaele De Ritis: “Il circo, pur nelle sue evoluzioni, è una forma artistica millenaria. Questo linguaggio sopravvive al passare inesorabile del tempo perché è immediato, crea contatti viscerali col pubblico, ed è l’unico in cui si rischia la vita. Tra i nostri obiettivi, quello di dare spazio anche a coproduzioni originali, che lanciamo a Pescara per poi farle girare in tutto il mondo”.

Partirà quindi il 2 luglio la nuova edizione del PeFest, il ricco cartellone di concerti, spettacoli e sorprese culturali promosso dall’EMP, Ente manifestazioni pescaresi.

Quella in arrivo – prevista dal 2 luglio al 18 agosto – sarà la 66° stagione artistica.

Tanti i palcoscenici: dall’arena principale del teatro D’Annunzio (lungomare Colombo), all’ex Aurum, a villa De Riseis, al porto turistico, a piazza Muzii.

E tante le novità in programma, distribuite con maestria nei filoni tradizionali dell’offerta artistica – PescaraJazz (giunto alle 46° edizione), Funambolika (12°edizione) e concerti pop -, più il grande ritorno del teatro di prosa.

Proposte variegate dunque, ma con un unico obiettivo: mescolare artisti di richiamo mondiale ai migliori talenti del jazz italiano e del territorio; irrobustire l’opera di internazionalizzazione dell’EMP partendo da radici ben salde in Abruzzo.

Ecco degli esempi concreti:

Il progetto Pescara Jazz Messengers (rappresentato questa volta dal duo Di Benedetto-Gentile) ha vinto una borsa di studio per l’Università di Miami e la Pescara Jazz International Orchestra andrà a Chicago invitati dal festival Midwest Clinic; la produzione Napoli in jazz (il 7/07 al D’Annunzio alle 21.15, posto unico 20 euro), con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese e l’Orchestra Nazionale Jazz dei Conservatori, vedrà sul palco circa 60 musicisti diretti da Pino Jodice. Previste repliche in tutta la regione; il tributo a Misha Mengelberg della Amsterdam Conservatorium band feat. Jasper Blom (il 26/07 al Villa Maria Hotel); il coinvolgimento di un altro luogo identitario della città, villa De Riseis, dove verrà installato un tendone da circo gonfiabile firmato Funambolika. È qui che si esibirà il fantasista canadese Kai Leclerc – meglio noto come “l’uomo che cammina sul soffitto” – che ha colpito anche il celebre anchorman statunitense David Letterman. Questo spettacolo, intitolato Upside Down, è una prima assoluta, risultato di una collaborazione tra Funambolika, Kaiopoli (partner svizzero) e Fondazione Circo Vertigo di Torino. Dal 5 al 12 luglio. Posto unico 10 euro e ridotto bambini under 12, 5 euro.

Inoltre:

Per coinvolgere un pubblico sempre più ampio e per ricreare, in luoghi pubblici, l’atmosfera di un vero club con sedie e tavolini, è stata messa in campo l’iniziativa Pescara Jazz Club in centro città.

In programma nomi quali The stamps, Gianni Savelli-Media Res, Rising Up 4et con Pierpaolo Pecoriello e Carlo Morena…

 

Tra le collaborazioni:

Si rinnova anche quest’anno quella con Estatica – al porto turistico Marina di Pescara – dove è attesa l’inaugurazione della nuova edizione di Funambolika, Festival internazionale del nuovo circo, che si aprirà lunedì 2 luglio con la leggendaria coppia di physical-comedy Okidok duo (dal Belgio), nel capoluogo adriatico per l’unica data estiva in Italia. Nell’arena del Marina si terranno anche doppi concerti targati Pescara Jazz, con artisti quali Fabrizio Bosso, Claudio Filippini, Michele Di Toro con Tim Garland, Pierpaolo Bisogno, i Glutenfree, i Koinaim e il pittore Mark Kostabi, che ha creato un’opera su misura per il Pescara Jazz.

Abbonamento 40 euro (4 serate con 2 appuntamenti l’una).

E grande è l’attesa per il consueto Gran Galà du Cirque: l’11esima edizione di una serata unica al mondo, spettacolo di punta dell’EMP grazie alla sua capacità di entusiasmare grandi e piccini e alla possibilità di ospitare star mondiali del circo, vincitori del festival di MonteCarlo, rivelazioni dell’anno e stelle nascenti.

Il tutto in equilibrio tra divertimento popolare e ricerca artistica. In arrivo, appositamente per Pescara, 10 artisti da 8 Paesi. Biglietti 10, 20 e 25 euro (gradinata, secondo settore, primo settore). Previste riduzioni.

Non potevano mancare i big della musica afroamericana: 4 star illumineranno il Pescara Jazz, a luglio al D’Annunzio, sempre alle 21.15.

Biglietti 20 e 35 euro (secondo settore e primo settore. Ridotto 10 euro per gli studenti. Abbonamento 40 e 70 euro)

Il primo sarà Brad Mehldau con Larry Grenadier e Jeff Ballard, il 20 luglio; a seguire Bill Frisell – When you wish upon a star, il 21 in quartetto, con Petra Haden; poi Benny Golson – per la prima volta al Pescara Jazz, domenica 22 in quartetto. Si tratta di un mito della musica, sassofonista americano, una delle poche leggende del jazz ancora in vita (classe 1929) ed infine Pat Metheny, mertedì 24, fuori abbonamento, in collaborazione con Alhena).

Per quanto riguarda il teatro:

Saranno diversi gli attori di calibro nazionale – come David Riondino, Alessandro Haber, Enrico Lo Verso, Ennio Fantastichini -, per un totale di cinque appuntamenti. In programma grandi testi della letteratura: da Uno Nessuno e Centomila di Pirandello (con Enrico Lo Verso) il 5 luglio al D’Annunzio.

La tentazione del potere di Ignazio Silone (con Alessandro Haber e Ennio Fantastichini) il 15 luglio al D’Annunzio e Le Metamorfosi (con ospite il regista e attore pescarese Milo Vallone), il 12 agosto, sempre al D’Annunzio.

In programma all’ex-Aurum invece, con David Riondino, Inferno Novecento, ispirato alla Divina Commedia e Dagli Appennini alle Ande di Edmondo De Amicis (27 e 28 luglio – posto unico 20 euro).

Il PeFest si arricchisce infine con alcuni esponenti della migliore scena musicale, nazionale e non solo, che si susseguiranno sul palco più prestigioso della città:

 

  Glenn Hughes (il 31 luglio, in collaborazione con Alhena, biglietti 25, 35, 46euro)

Renzo Arbore (il 4/08 in collaborazione con Best Eventi, biglietti 35, 50, 60euro + dp)

Negrita (il 9/08 in collaborazione con Best Eventi, biglietti 32 e 45 + dp )

Fabrizio Moro (il 18/08 in collaborazione con Elite Agency, biglietti 28, 35 e 38euro)

INFO BIGLIETTERIA

La biglietteria aprirà il 4 giugno, viale Cristoforo Colombo 122, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 19.30. La sera dei concerti il botteghino aprirà alle 20.30 (stesso indirizzo).

Abbonamenti e biglietti sono altresì disponibili online su CiaoTickets e TicketOne.

ABBONAMENTO PESCARA JAZZ

– Teatro D’Annunzio 40€ secondo settore, 70€ primo settore

– Pat Metheny (fuori abbonamento) 30€, 46€, 55€

– Porto Turistico 40€ (posto unico)

TEATRO DI PROSA

Teatro D’Annunzio, 5 luglio, 15 luglio e 12 agosto

Biglietti 20 e 25 euro (ridotto per secondo settore, 10 euro)

PESCARA JAZZ CLUB

– Piazza Muzii, concerti gratuiti

– Villa Maria Hotel, posto unico 15€

FUNAMBOLIKA

da un minimo di 5€ (ridotto bambini)

ad un massimo di 25€ (per Gran Galà al D’Annunzio, primo settore)

EX AURUM

Spettacoli di teatro, posto unico 20€

CONTATTI BIGLIETTERIA

085/4540969

CONTATTI SEGRETERIA

085/693093

CONTATTI STAMPA

Federica Fusco | 339/7026034  | press@pefest.com | www.pefest.com

Marco Vittoria

Sono Marco Vittoria, futuro architetto con l’hobby della scrittura. Appassionatissimo di musica, cinema ed arte, con una predilezione verso tutto ciò che riguarda gli anni ottanta e la pop art.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookGoogle Plus